Avon Celli e L’Eroica: senza parole

(di Emanuele Vicinanza)

[dropcap2]C[/dropcap2]’è un evento che è quasi una gara, quasi una rievocazione storica, quasi una big reunion, ma che di sicuro è uno degli appuntamenti più belli e ricchi di fascino del mondo a due ruote: l’Eroica in Gaiole in Chianti. Una tre giorni in bicicletta che culmina in un indimenticabile giro tra i colli toscani la cui unica regola tassativa è quella di viverla come nel passato.

C’è chi ama pedalare, chi ama soprattutto le bici come oggetto in sé, chi le corse di quegli anni le ha fatte sul serio e oggi le fa con la stessa grinta, e chi invece è li per vivere un sogno di un’epoca che oggi non c’è più. L’Eroica è un evento ed una festa dai mille aspetti e dalle tante facce, esattamente come lo sono le oltre 3500 provenienti da tutto il mondo che ormai ogni anno – e rigorosamente la prima domenica di Ottobre – si ritrovano tra le meravigliose colline del Chianti per una tre giorni di pura festa della bicicletta. Che torna così a essere protagonista esattamente come lo era in quelli che sono stati gli “anni eroici”: quando la tecnologia era ridotta all’essenziale, le gare lunghe tanto da essere quasi interminabili e con le strade spesso non asfaltate ed il ciclista era al centro di tutto insieme ai suoi gesti sportivi incredibili.

L’articolo e il racconto di Andrea Canè, direttore creativo di WP, sull’esperienza continuano sul WP Mag, in italiano e in inglese, pag. 46.

Baracuta is “made in England”

[dropcap2]B[/dropcap2]aracuta è uno di quei classici che richiamano immediatamente un certo tipo di immagini: Inghilterra, musica, stile.

Per il lancio della nuova collezione Baracuta, abbiamo così chiesto ai ragazzi di The Rig Out di creare un video che richiamasse proprio queste atmosfere. Il risultato – Made in England – le ripropone con la regia di Antony Crook.

Il video si apre con il cielo sopra Manchester e l’agilità di una leggenda del Northern Soul come Steve Cato, per arrivare alle atmosfere di Portobello Road e Soho con Charlie Dunnett e Felix Hall.

I protagonisti si muovono in uno scenario metropolitano underground, conviviale e quotidiano. A fare da filo rosso tra le diverse situazioni è il G9 Baracuta con informalità ed eleganza.

Ad accompagnare le gesta dei tre protagonisti per la città è Toni Basil con Breakaway, una perla Northern Soul, riscoperta per l’occasione e perfettamente adatta al mondo Baracuta.

Barbourata 2012


[dropcap2]C[/dropcap2]he cos’è la Barbourata?
come recita l’invito è una aggregazione enduristica “con brividino cronometrico e tanto stile”, una sorta di gara-non gara (cioè divertimento senza stress), che il direttore della rivista Riders, Roberto Ungaro, ha organizzato sulle bellissime colline di Salice Terme per gli amanti del tassello epocale.
Una giornata particolare per una famiglia allargata che ama il cronometro, lo stile e la buona tavola.
Solo BARBOUR può aggregare tramite una vera passione il meglio delle moto d’epoca in Italia; 2 prove speciali in percorso chiuso con tanto di cronometristi più una motocavalcata di 45 km di pura passione, 61 moto da collezione con alcuni pezzi unici, il meglio del meglio.
Presenti campioni come Arnaldo Farioli, campione italiano e colui che ha salvato la KTM dal fallimento (oggi la miglior azienda mondiale nel settore), Claudio Terruzzi campione italiano e già campione Parigi-Dakar, Guido Meda “la voce” del motomondiale, una leggenda per i motociclisti, in piu’ parecchi campioni del settore, tra cui il mitico Giorgio Negri che corre senza un braccio… e che ha vinto con il miglior tempo!

Nei prossimi giorni seguiranno le foto “ufficiali” e i video.