Woolrich John Rich & Bros SS13 Uomo: backstage video

E’ online la nuova collezione Uomo per la stagione primavera-estate 2013. Per questa stagione Woolrich John Rich & Bros prende ispirazione dalle origini e dal concept dell’outdoor moderno, con una ricerca innovativa sull’estetica e i materiali, declinando la collezione in due aree principali: “Stone Masters” e “The New Journalists”, come per la collezione Donna.

Highlight di queste ispirazioni sono il Tailored Mountain, una famiglia di 3 capi nel tradizionale tessuto Woolrich Ramar Cloth realizzato nel Navy Blu ed in un Special Make Up Yellow; il Mountain Parka Woolrich & NANAMICA, è una special collaboration tra Woolrich e l’azienda giapponese Nanamica, che hanno interpretato il tradizionale mountain jacket, realizzato in nylon 60/40; la TRAVEL COLLECTION, una mini collezione ispirata alla vita dei reporter, al viaggio, di cui novità assoluta è il BLOGGER’S VEST, un gilet multi tasche e multi uso, che ha la capacità di includere il contenuto di una borsa, di facile vestibilità viene indossata al collo sopra qualsiasi look; la travel collection include inoltre un pantalone con cuciture e zip waterproof; un trench 3 layer multifunzionale per il suo apparato tasche interne ed esterne: una camicia con una tasca interna nascosta, utilissima per chi viaggia; un gilet in colma super leggero con 3 tasche e non ultimo un Hiking Blazer 3 layer disegnato da TOKITO, ergonomico con tasche e cappuccio.

Nell’ambito di questo tema si inserisce la limited edition WOOLRICH & DEUS EX MACHINA – una mini collezione di t-shirt disegnate dal marchio australiano Deus, uno dei marchi piu interessanti nell’ambito moto e surf.

Ecco il video del backstage della campagna SS13.

WOOLRICH SS13 Man

Baracuta: Synonymous & Antonymous a Milano

L’atmosfera di Baracuta arriva per le strade di Milano con Synonymous & Antonymous, la campagna realizzata da Jocks & Nerds che gioca sui contrasti e racconta le storie di persone reali, talenti e sottoculture della scena britannica accomunati dal G9 Baracuta. Anche sui cartelloni di Milano, infatti, il G9 diventa il trait d’union tra diverse persone apparentemente lontane per età, stile di vita e formazione ma vicine al mondo di valori di Baracuta.

Baracuta Synonymous & Antonymous Campaign Launch

[dropcap2]I[/dropcap2]l 28 Febbraio a Londra, all’East Village di Shoreditch, Baracuta ha celebrato il lancio della nuova campagna Spring Summer realizzata in collaborazione con il magazine Jocks and Nerds. Guest dell’evento il leggendario Norman Jay MBE con DJset, gli Spitfire con esibizione live e ospiti d’eccezione come Tomas McGrath e Wayne Kirven.
La campagna pubblicitaria SS13 del brand “Synonymous & Antonymous”, sviluppata insieme al magazine Jocks & Nerds, gioca sui contrasti, sul senso di appartenenza e sul filo rosso che unisce diverse figure della cultura British, dai gentleman ai mod anni ’60. In una parola: Baracuta.

Video: Vimeo, (Youtube)
 

Broomberg e Chanarin per la nuova campagna Woolrich John Rich & Bros

[dropcap2]L[/dropcap2]e atmosfere della nuova campagna di Woolrich John Rich & Bros per l’autunno inverno 2012 sono state affidate a Broomberg e Chanarin.

Sotto le indicazioni di Luca Caccioni, Art Director di WP Lavori in Corso, i due fotografi hanno utilizzato degli sfondi teatrali londinesi.

Le quinte diventano così una cornice ideale con un forte quanto naturale elemento narrativo dovuto alla loro funzione originaria: mostrano scene di natura invernale o interni particolarmente suggestivi, richiamano una dimensione surreale in cui il gioco tra vero e non vero diventa protagonista e a risaltare sono le linee essenziali dei prodotti Woolrich John Rich & Bros. 

Per rendere unico questo connubio tra finzione e realtà sono stati chiamati Adam Broomberg e Oliver Chanarin, una coppia di fotografi londinesi la cui ricerca stilistica si basa sul confronto tra verità e passato. Insegnano alla School of Visual Arts in New York e sono professori alla University of the Arts a Londra.

Luca Caccioni ha spiegato che la scelta degli scenari è stata puramente estetica e cromatica: le figure, inserite in una sorta di tromp l’oeil – natura o ambienti oppure architetture – mi sembra acquistino un rapporto differente con la realtà, più legato al tempo e all’idea del tempo, quasi metafisico. E questo depone a favore della storicità del marchio. Inoltre, gli scenari diventano una cornice ideale, in alcuni casi unfinished, fortemente narrativa, e questa è una delle virtù proprie della pittura.